DICE CHE NN’E’ VERO NIENTE CHE SE TU SCRIVI QUALCOSA SU BARTOLINI,

IL GIORNO DOPO FEISBUC TE BLOCCA IL PROFILO.

http://www.retenews24.it/rtn24/economia/facebook-chiede-ai-propri-utentii-documenti-di-riconoscimento/

facebook2-701x417

BEH, ALLORA SO’ CONTENTO E ME NE COMPIACCIO.

MIO CUGGINO, MIO CUGGINO.

SE CI FOSSE UN DECRETO LEGISLATIVO DEL GOVERNO,

AD ESEMPIO IL 78/2015 DEL 14 AGOSTO 2015 CHE DICESSE ALL’Art. 5.

Misure in materia di polizia provinciale

  1. In relazione al riordino delle funzioni di cui all’articolo 1, comma 85, della legge 7 aprile 2014, n. 56, e fermo restando quanto previsto dal comma 89 del medesimo articolo relativamente al riordino delle funzioni da parte delle regioni, per quanto di propria competenza, nonché quanto previsto dai commi 2 e 3 del presente articolo, il personale appartenente ai Corpi ed ai servizi di polizia provinciale di cui all’articolo 12 della legge 7 marzo 1986, n. 65, transita nei ruoli degli enti locali per lo svolgimento delle funzioni di polizia municipale, secondo le modalità e procedure definite con il decreto di cui all’articolo 1, comma 423, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.

  2. Gli enti di area vasta e le città metropolitane individuano il personale di polizia provinciale necessario per l’esercizio delle loro funzioni fondamentali, fermo restando quanto previsto dall’articolo 1, comma 421, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.

  3. Le leggi regionali riallocano le funzioni di polizia amministrativa locale e il relativo personale nell’ambito dei processi di riordino delle funzioni provinciali in attuazione di quanto previsto dall’articolo 1, comma 89, della legge 7 aprile 2014, n. 56.

  4. Il personale non individuato o non riallocato, entro il 31 ottobre 2015, ai sensi dei commi 2 e 3, è trasferito ai comuni, singoli o associati, con le modalità di cui al comma1. Nelle more dell’emanazione del decreto di cui al medesimo comma 1, gli enti di area vasta e le città metropolitane concordano con i comuni del territorio, singoli o associati, le modalità di avvalimento immediato del personale da trasferire secondo quanto previsto dall’articolo 1, comma 427, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.

  5. Il transito del personale di cui al comma 1 nei ruoli degli enti locali avviene nei limiti della relativa dotazione organica e della programmazione triennale dei fabbisogni di personale, in deroga alle vigenti disposizioni in materia di limitazioni alle spese ed alle assunzioni di personale, garantendo comunque il rispetto del patto di stabilità interno nell’esercizio di riferimento e la sostenibilità di bilancio. Si applica quanto previsto dall’articolo4, comma 1.

  6. Fino al completo assorbimento del personale di cui al presente articolo, è fatto divieto agli enti locali, a pena di nullità delle relative assunzioni, di reclutare personale con qualsivoglia tipologia contrattuale per lo svolgimento di funzioni di polizia locale. Sono fatte salve le assunzioni di personale a tempo determinato effettuate dopo la data di entrata in vigore del presente decreto, anche se anteriormente alla data di entrata in vigore della relativa legge di conversione, per lo svolgimento di funzioni di

polizia locale, esclusivamente per esigenze di carattere strettamente stagionale e comunque per periodi non superiori a cinque mesi nell’anno solare, non prorogabili.

VOI IN QUESTO CASO CHE FARESTE ?

METTERESTE PER L’IMMINENTE APERTURA DELLA CACCIA

CHI DI FATTO E DI DIRITTO NON ESISTE PIU’ A TUTELA DEI CINGHIALI E DELLE BESTIOLINE SELVATICHE ?

E ARMATI, A SEQUESTRARE I FUCILI A QUEI CACCIATORI CHE NON FOSSERO IN REGOLA ?

foto-cinghiale-2

 

E CONSIDERANDO QUELL’IMBROGLIO LEGISLATIVO TOTALE CHE E’

E CHE FU IL PATTO PER PERUGIA SICURA

E CHE A TERNI SONO SOLO IN 13 MA CHE COMUNQUE  «L’Umbria – ha detto Bartolini – è la regione italiana con il più alto rapporto popolazione-personale della polizia provinciale. Spero entro il 2016 riuscire a riassorbire questo personale. Il decreto legge 78 del 2015 prevede tre step precisi per questo problema: prima di tutto le Province devono verificare se con le risorse proprie riescono a mantenere almeno in parte il personale della polizia provinciale. In seconda battuta la Regione può mettere risorse per la vigilanza e il controllo, ma non per personale armato, non essendoci una polizia regionale».

VOI, ANCHE SE CI FOSSE IL SILENZIO PIU’ ASSOLUTO SULLA QUESTIONE, STANDO COSI ‘ LE COSE NON SENTIRESTE PUZZA DI ( CINGHIALE ) BRUCIATO ?

http://www.umbria24.it/caccia-mercoledi-prima-giornata-di-preapertura-per-27-mila-doppiette-umbre-il-calendario/369116.html

Provinciale pronta Con la riapertura della stagione venatoria in programma dal 2 settembre, la polizia provinciale intensifica la propria attività di vigilanza nel territorio nonostante la legge Delrio riassegni alle Regioni la gestione faunistica e della caccia. La centrale operativa del Corpo è a disposizione h24 e pattuglie di agenti saranno operativi durante il tutto il periodo venatorio. Si tratta di un servizio fondamentale per il regolare svolgimento dell’attività venatoria che la Provincia auspica trovi presto completa applicazione dal momento che le nuove disposizioni di legge prevedono anche che il contingente della Polizia provinciale preposto a compiti legati a caccia, pesca e alle attività ad esse connesse vengano trasferiti alle dipendenze delle Regioni.

MIO CUGGINO, MIO CUGGINO.

https://www.youtube.com/watch?v=AFW81wHXcbE

 

fotoguasticchi_caccia1

 

Annunci